Re Saul regnò per circa trentadue anni, Samuele 1 31:1-13

I 40 anni di regno del Re Saul.
32 anni di regnò o del Re Saul.
In questo periodo di tempo, Saul da Buon Re che era, divenne Re malvagio agli occhi del Signore.
1043AC-1011AC.
Il nome ebreo Saul significa: domandato.

Lettura della Bibbia:

Re Saul regnò per circa trentadue anni.

Saul commettte suicido

Battaglia di Gelboe. Morte di Saul

[1]I Filistei vennero a battaglia con Israele, ma gli Israeliti
fuggirono davanti ai Filistei e ne caddero trafitti sul monte Gelboe. [2]I
Filistei si strinsero attorno a Saul e ai suoi figli e colpirono a
morte Giònata, Abinadàb e Malkisuà, figli di Saul. [3]La
lotta si aggravò contro Saul: gli arcieri lo presero di mira con
gli archi ed egli fu ferito gravemente dagli arcieri. [4]Allora
Saul disse al suo scudiero: «Sfodera la spada e trafiggimi, prima
che vengano quei non circoncisi a trafiggermi e a schernirmi». Ma
lo scudiero non volle, perché era troppo spaventato. Allora Saul
prese la spada e vi si gettò sopra. [5]Quando lo scudiero
vide che Saul era morto, si gettò anche lui sulla sua spada e
morì con lui. [6]Così morirono insieme in quel
giorno Saul e i suoi tre figli, lo scudiero e ancora tutti i suoi
uomini. [7]Quando gli Israeliti che erano dall’altra parte della
valle e quelli che erano oltre il Giordano, videro che l’esercito
d’Israele era in fuga ed erano morti Saul e i suoi figli, abbandonarono
le loro città e fuggirono. I Filistei vennero e vi si
stabilirono. [8]Il giorno dopo, quando i Filistei vennero per
depredare i cadaveri, trovarono Saul e i suoi tre figli caduti sul monte
Gelboe. [9]Essi tagliarono la testa di lui, lo spogliarono
dell’armatura e inviarono queste cose nel paese dei Filistei, girando
dovunque per dare il felice annunzio ai templi dei loro idoli e a tutto
il popolo. [10]Posero poi le sue armi nel tempio di
Astàrte e appesero il suo corpo alle mura di Beisan. [11]I
cittadini di Iabes di Gàlaad vennero a sapere quello che i
Filistei avevano fatto a Saul. [12]Allora tutti gli uomini
valorosi si mossero: partirono nel pieno della notte e sottrassero il
corpo di Saul e i corpi dei suoi figli dalle mura di Beisan, li
portarono a Iabes e qui li bruciarono. [13]Poi presero le loro
ossa, le seppellirono sotto il tamarisco che è in Iabes e fecero
digiuno per sette giorni.

Samuele 2 Capitolo 1:1-15

Davide apprende la morte di Saul

[1]Dopo la morte di Saul, Davide tornò dalla strage degli
Amaleciti e rimase in Ziklàg due giorni. [2]Al terzo
giorno ecco arrivare un uomo dal campo di Saul con la veste stracciata e
col capo cosparso di polvere. Appena giunto presso Davide, cadde a terra
e si prostrò. [3]Davide gli chiese: «Da dove
vieni?». Rispose: «Sono fuggito dal campo d’Israele». [4]Davide
gli domandò: «Come sono andate le cose? Su,
raccontami!». Rispose: «E’ successo che il popolo è
fuggito nel corso della battaglia, molti del popolo sono caduti e sono
morti; anche Saul e suo figlio Giònata sono morti». [5]Davide
chiese ancora al giovane che gli portava le notizie: «Come sai
che sono morti Saul e suo figlio Giònata?». [6]Il
giovane che recava la notizia rispose: «Ero venuto per caso sul
monte Gelboe ed ecco vidi Saul appoggiato alla lancia e serrato tra
carri e cavalieri. [7]Egli si volse indietro, mi vide e mi
chiamò vicino. Dissi: Eccomi! [8]Mi chiese: Chi sei tu?
Gli risposi: Sono un Amalecita. [9]Mi disse: Gettati contro di
me e uccidimi: io sento le vertigini, ma la vita è ancora tutta
in me. [10]Io gli fui sopra e lo uccisi, perché capivo
che non sarebbe sopravvissuto alla sua caduta. Poi presi il diadema che
era sul suo capo e la catenella che aveva al braccio e li ho portati qui
al mio signore».

[11]Davide afferrò le sue vesti e le stracciò;
così fecero tutti gli uomini che erano con lui. [12]Essi
alzarono gemiti e pianti e digiunarono fino a sera per Saul e
Giònata suo figlio, per il popolo del Signore e per la casa
d’Israele, perché erano caduti colpiti di spada. [13]Davide
chiese poi al giovane che aveva portato la notizia: «Di dove sei
tu?». Rispose: «Sono figlio di un forestiero
amalecita». [14]Davide gli disse allora: «Come non
hai provato timore nello stendere la mano per uccidere il consacrato del
Signore?». [15]Davide chiamò uno dei suoi giovani e
gli disse: «Accostati e ammazzalo». Egli lo colpì
subito e quegli morì. [16]Davide gridò a lui:
«Il tuo sangue ricada sul tuo capo. Attesta contro di te la tua
bocca che ha detto: Io ho ucciso il consacrato del Signore!».
Samuele 1 31:1-13

e

Saul commettte suicido

Battaglia di Gelboe, morte di Saul

[1]I Filistei attaccarono Israele; gli Israeliti fuggirono
davanti ai Filistei e caddero, colpiti a morte, sul monte Gelboe. [2]I
Filistei inseguirono molto da vicino Saul e i suoi figli e uccisero
Giònata, Abinadàb e Malchisùa, figli di Saul. [3]La
battaglia si riversò tutta su Saul; sorpreso dagli arcieri, fu
ferito da tali tiratori. [4]Allora Saul disse al suo scudiero:
«Prendi la spada e trafiggimi; altrimenti verranno quei non
circoncisi e infieriranno contro di me». Ma lo scudiero, in preda
a forte paura, non volle. Saul allora, presa la spada, vi si
gettò sopra. [5]Anche lo scudiero, visto che Saul era
morto, si gettò sulla spada e morì. [6]Così
finì Saul con i tre figli; tutta la sua famiglia perì
insieme. [7]Quando tutti gli Israeliti della valle constatarono
che i loro erano fuggiti e che erano morti Saul e i suoi figli,
abbandonarono le loro città e fuggirono. Vennero i Filistei e vi
si insediarono.

[8]Il giorno dopo i Filistei andarono a spogliare i cadaveri
e trovarono Saul e i suoi figli che giacevano sul monte Gelboe. [9]Lo
spogliarono asportandogli il capo e le armi; quindi inviarono per tutto
il paese filisteo ad annunziare la vittoria ai loro idoli e al popolo. [10]Depositarono
le sue armi nel tempio del loro dio; il teschio l’inchiodarono nel
tempio di Dagon.

[11]Quando gli abitanti di Iabes vennero a sapere ciò
che i Filistei avevano fatto a Saul, [12]tutti i loro guerrieri
andarono a prelevare il cadavere di Saul e i cadaveri dei suoi figli e
li portarono in Iabes; seppellirono le loro ossa sotto la quercia in
Iabes, quindi digiunarono per sette giorni.

[13]Così Saul morì a causa della sua
infedeltà al Signore, perché non ne aveva ascoltato la
parola e perché aveva evocato uno spirito per consultarlo. [14]Non
aveva consultato il Signore; per questo il Signore lo fece morire e
trasferì il regno a Davide figlio di Iesse.
Chronicles 1 10:1-14


Altri moduli di questa unità: - Other modules in this unit: