La morte di Stefano, Atti 6:8-15

Aprile 35DC – Atti 6:8-8:3.

Gli oppositori di Gesù uccisero Stefano.
Stefano, anche in morte, accettò Gesù.
Vide la gloria di Dio proprio prima di morire.
Saul, più tardi chiamato Paolo, era qui presente.

Lettura della Bibbia:

Stefano afferrato

L’arresto di Stefano

6:8 Stefano intanto, pieno di grazia e di fortezza, faceva grandi prodigi e miracoli tra il popolo. 9 Sorsero allora alcuni della sinagoga detta dei «liberti» comprendente anche i Cirenei, gli Alessandrini e altri della Cilicia e dell’Asia, a disputare con Stefano, 10 ma non riuscivano a resistere alla sapienza ispirata con cui egli parlava. 11 Perciò sobillarono alcuni che dissero: «Lo abbiamo udito pronunziare espressioni blasfeme contro Mosè e contro Dio». 12 E così sollevarono il popolo, gli anziani e gli scribi, gli piombarono addosso, lo catturarono e lo trascinarono davanti al sinedrio. 13 Presentarono quindi dei falsi testimoni, che dissero: «Costui non cessa di proferire parole contro questo luogo sacro e contro la legge. 14 Lo abbiamo udito dichiarare che Gesù il Nazareno distruggerà questo luogo e sovvertirà i costumi tramandatici da Mosè».
15 E tutti quelli che sedevano nel sinedrio, fissando gli occhi su di lui, videro il suo volto come quello di un angelo.
Atti 6:8-15
also read 6:16 – 7:1 – 8:3

altre informazioni:

Stefano viene dal greco Stefanos che significa Coronato.


Altri moduli di questa unità: - Other modules in this unit: