Iefte il Galaadita, 10mo giudice d’Israele, Giudici 11:1-12:7

Decimo giudice d’Israele quando i Capi erano chiamati Giudici.
1807AC-1081AC Fu Giudice per sei anni.
Libero’ Israele dagli Ammoniti.
Il nome Iefte significa oppositore.

Lettura della Bibbia:

IEFTE IL GALAADITA, DECIMO GIUDICE D’ISRAELE

Iefte pone le condizioni

11:1 Ora Iefte, il Galaadita, era uomo forte e valoroso, figlio di una prostituta; lo aveva generato Gàlaad. 2 Poi la moglie di Gàlaad gli partorì figli e, quando i figli della moglie furono adulti, cacciarono Iefte e gli dissero: «Tu non avrai eredità nella casa di nostro padre, perché sei figlio di un’altra donna». 3 Iefte fuggì lontano dai suoi fratelli e si stabilì nel paese di Tob. Attorno a Iefte si raccolsero alcuni sfaccendati e facevano scorrerie con lui. 4 Qualche tempo dopo gli Ammoniti mossero guerra a Israele. 5 Quando gli Ammoniti iniziarono la guerra contro Israele, gli anziani di Gàlaad andarono a prendere Iefte nel paese di Tob. 6 Dissero a Iefte: «Vieni, sii nostro condottiero e combatteremo contro gli Ammoniti». 7 Ma Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: «Non siete forse voi quelli che mi avete odiato e scacciato dalla casa di mio padre? Perché venite da me ora che siete in difficoltà?». 8 Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: «Proprio per questo ora ci rivolgiamo a te: verrai con noi, combatterai contro gli Ammoniti e sarai il capo di noi tutti abitanti di Gàlaad». 9 Iefte rispose agli anziani di Gàlaad: «Se mi riconducete per combattere contro gli Ammoniti e il Signore li mette in mio potere, io sarò vostro capo». 10 Gli anziani di Gàlaad dissero a Iefte: «Il Signore sia testimone tra di noi, se non faremo come hai detto». 11 Iefte dunque andò con gli anziani di Gàlaad; il popolo lo costituì suo capo e condottiero e Iefte ripetè le sue parole davanti al Signore in Mizpa.
Giudici 11:1-11
Continua dalla Giudici 11:1 – 12:7


Altri moduli di questa unità: - Other modules in this unit: